“Tutti siamo fratelli” - Lettera di 15 Superiori Generali ai Fratelli

Stampa

16/12/2014

LETTERA - Messaggio indirizzato a tutti gli Istituti Religiosi di Fratelli in occasione dell'anno della vita consacrata da parte di 15 Superiori Generali che si sono riuniti nel corso dell'ultima Assemblea USG (Roma, novembre 2014).


Cari Fratelli,
 La domanda di Papa Francesco ci ispira, come rappresentanti di quindici Congregazioni religiose di Fratelli, a indirizzarvi questa lettera. Questo scritto comune vuole esprimere la grande visione che abbiamo di lavorare insieme per realizzare il sogno di Dio a favore dell'umanità.

L'anno della vita consacrata

1. Il 29 novembre 2013 Papa Francesco ha annunciato, durante l’incontro con l'Assemblea dell'Unione dei Superiori Generali, che il 2015 sarà l'anno della vita consacrata.

Il 31 gennaio, la Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e Società di Vita Apostolica (CIVCSA) ha presentato attraverso il suo prefetto, il Cardinale Joao Braz de Avis, e il segretario della Congregazione, Monsignor José Rodríguez Carballo OFM, gli obiettivi e il programma per la celebrazione di questo anno.

Questa presentazione è stata seguita dalla pubblicazione della prima di tre lettere che hanno come obiettivo di suscitare la riflessione dei consacrati sul significato della loro vocazione e missione per la Chiesa. La prima lettera, “Rallegratevi” si ispira agli insegnamenti di Papa Francesco. La seconda lettera, “Scrutate”, è già pubblicata. Da allora molti consacrati hanno cominciato a prepararsi per prendere parte a questa celebrazione della Chiesa universale.
 
Gli obiettivi di quest'anno sono, come annunciato dalla CIVCSA:  in primo luogo ricordare “con grata memoria” il cammino fecondo di rinnovamento degli ultimi 50 anni dal Concilio Vaticano II e la pubblicazione del decreto “Perfectae Caritatis”;  come secondo, abbracciare il futuro con speranza; come terzo, vivere con passione il presente …

Lettera "Tutti siamo fratelli"

Preghiera

AddThis Social Bookmark Button