Vescovi delle Marche su Anno Vita Consacrata

Stampa

30/12/2014

VITA CONSACRATA - Nelle settimane scorse, presso il Seminario diocesano Missionario “Redemptoris Mater” di Macerata si è tenuta la riunione dei Vescovi delle Marche.

Nel corso dei lavori i Presuli hanno parlato dell’Anno della Vita Consacrata e, incontrando i rappresentanti degli Istituti Religiosi maschili e femminili, hanno evidenziato iniziative e proposte in programma a livello di singole diocesi e a livello regionale, tra le quali una celebrazione iniziale e conclusiva, che coinvolga i Religiosi e le Religiose e gli Istituti Secolari dell’intera Regione con la partecipazione dei Vescovi.

E’ stata posta anche la necessità di un’indagine regionale sulle varie Comunità di Vita Contemplativa, sugli Istituti di Vita Attiva e sugli Istituti Secolari.

Tra gli altri temi affrontati dai Vescovi, una condivisa riflessione sugli Istituti Superiori di Scienze Religiose nella Regione e sulle scuole paritarie d’ispirazione Cattolica in merito all’intesa in progetto tra la Regione Marche e la Regione Ecclesiastica delle Marche.

E’ stata affrontata inoltre la situazione dei Cappellani delle carceri in vista di convenzioni da stilare con gli Istituti Penitenziali.

La cura pastorale dei detenuti e degli agenti di custodia sta particolarmente a cuore ai pastori delle Chiese marchigiane.

Nel corso dei lavori è stato poi approvato in via definitiva il Regolamento della Conferenza Episcopale Marchigiana e quindi ci si è soffermati sul Centro “Giovanni Paolo II” di Montorso a Loreto esaminando le iniziative per l’Anno Pastorale 2014/2015.

I Vescovi hanno infine approvato il messaggio “Una Chiesa che si alza e va’ piena di gioia”, che essi rivolgono a tutti i membri delle chiese locali a più di un anno dalla conclusione del II Convegno Ecclesiale Marchigiano, invitando tutti i Cristiani a camminare insieme, con passo spedito e gioioso per un rinnovato annuncio del Vangelo.

Fonte: newscattoliche.it, 29/12/2014

AddThis Social Bookmark Button