Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in /var/www/clients/client0/web62/web/it/includes/head.php on line 42 Africa. Papa a donne consacrate: servite Cristo con tutto il cuore

Africa. Papa a donne consacrate: servite Cristo con tutto il cuore

Stampa

22/08/2014

FORMAZIONE - Un incoraggiamento a “servire Cristo con tutto il cuore”: è quanto scrive Papa Francesco in un breve messaggio, a firma del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, inviato alla 16.ma Assemblea triennale dell’Associazione delle donne consacrate dell’Africa Centrale e Orientale (Acweca). In corso fino al 30 agosto a  Lusaka, in Zambia, l’Assemblea ha come tema “Andate, non abbiate paura, e servite” (Gv 16,23).

Vi prendono parte oltre 150 tra Superiori maggiori e Segretarie generali delle Associazioni nazionali delle religiose di Eritrea, Etiopia, Kenya, Malawi, Sudan, Tanzania, Uganda e Zambia. Presente, inoltre, padre Ferdinand Lugonzo, Segretario generale dell’Amecea, l’associazione delle Conferenze episcopali dell’Africa Orientale in rappresentanza del suo nuovo presidente, l’arcivescovo di Addis Abeba, Berhaneyesus Demerew Souraphiel.

Le sessioni di lavoro sono incentrate, in particolare, sull’evangelizzazione nella regione. Tra gli altri temi in discussione: la lotta contro la povertà e la sfida del traffico di esseri umani, un’analisi-confronto tra il diritto canonico e quello civile, la trasparenza e responsabilità nella leadership e la gestione finanziaria delle Congregazioni religiose.

Composta attualmente da più 20 mila suore, l’Acweca celebra quest’anno il suo 40.mo anniversario di fondazione: è stata, infatti, istituita nel 1974 con l’obiettivo di  “sviluppare e rafforzare la formazione e l’educazione delle religiose, operando a favore della pace e della giustizia e dell’autosostentamento”. L’Associazione si impegna anche a “coordinare il supporto logistico e amministrativo delle associazioni nazionali e delle altre istituzioni cattoliche, secondo la propria missione ispirata alle parole di Gesù Cristo ‘Voi mi sarete testimoni”.

Fonte: radiovaticana.va, 21/08/2014

AddThis Social Bookmark Button