Ebola, morta una suora congolese

Stampa

11/08/2014

MONROVIA - La missionaria congolese Chantal Pascaline, una delle due suore che prestava le sue cure insieme ai due religiosi spagnoli affetti dal virus Ebola ed evacuati giovedì a Madrid, è morta a Monrovia dopo essere stata colpita da questa febbre emorragica. Lo ha annunciato l'Ordine ospedaliero di San Giovanni di Dio per il quale lavorava.

Dello stesso ordine religioso fa parte anche il prete spagnolo Miguel Pajares, primo malato infetto dal virus ad essere stato rimpatriato in Europa. Miguel Pajares, 75 anni, è arrivato in Spagna con un aereo sanitario militare insieme alla religiosa Juliana Bonoha, anche lei spagnola, che lavorava con lui in quest'ospedale della capitale liberiana, ma i test ai quali quest'ultima è stata sottoposta sono risultati fino ad oggi negativi. Miguel Pajares e Juliana Bonoha sono ora ricoverati sotto stretta sorveglianza all'ospedale Carlos III di Madrid. Le condizioni del sacerdote sono "stabili".

L'Ordine di San Giovanni di Dio aveva chiesto a Madrid il trasferimento d'urgenza in Spagna anche di Pascaline e della suora guineana Paciencia Melgar, anche lei colpita da Ebola. Ma il governo spagnolo aveva fatto sapere che prevedeva l'evacuazione "solo degli spagnoli". Le due suore, come Juliana Bonoha, appartengono alla congregazione delle Missionarie dell'Immacolata concezione.


Fonte: avvenire.it, 09/08/2014

AddThis Social Bookmark Button