Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in /var/www/clients/client0/web62/web/it/includes/head.php on line 42 Messico – Un nuovo, forte terremoto scuote il Messico: i Salesiani cominciano ad organizzare i soccorsi
English Français Italiano Espanol
Usted puede comprar Cialis o comprar Cialis generico online. Sin embargo, comprar cialis genérico online en España contrae algunos riesgos
Left cap
Right cap
Content top cap
NOTIZIE
NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra "Newsletter": ti invieremo periodicamente le principali notizie
captcha
scatfile.com

Messico – Un nuovo, forte terremoto scuote il Messico: i Salesiani cominciano ad organizzare i soccorsi

E-mail Stampa PDF

22/09/2017

terremotoNOTIZIE 2017 - La scossa di terremoto di 7,1° Richter che ha colpito il Messico nella giornata di martedì 19 settembre ha causato centinaia di vittime: 217, secondo quanto diffuso dalla Protezione Civile nella mattinata di oggi, ma il bilancio potrebbe aumentare, a causa dell’alta probabilità che vi siano persone intrappolate sotto gli edifici crollati.

Il coordinatore nazionale della Protezione civile messicana, Luis Felipe Puente, ha affermato che le vittime registrate sono state 86 a Città del Messico, 71 nello Stato di Morelos, 43 in quello di Puebla, 12 nello Stato del Messico, 4 in quello di Guerrero e una in quello di Oaxaca.

Purtroppo almeno 25 bambini sono tra le vittime del sisma, a seguito del crollo della scuola “Enrique Rebsamen”. Attualmente sono in corso le ricerche di sopravvissuti.

Poco dopo il terremoto i Superiori delle due Province del Messico, don Hugo Orozco Sánchez, Ispettore di Messico-Guadalajara (MEM), e don Gabino Hernández Paleta, Ispettore del Messico-México, hanno inviato un comunicato per informare sulla situazione dei Salesiani e delle opere salesiane in tutto il Messico, affermando che non vi sono stati danni alle persone e che i danni alle cose saranno quantificati in una data successiva.

Don Ignacio Ocampo Uribe, Vicario di MEM, da parte sua ha diffuso un messaggio nel quale si afferma: “abbiamo avuto comunicazione con tutte le nostre comunità e, grazie a Dio, tutti i fratelli, i collaboratori e i destinatari delle nostre opere stanno bene dopo il terremoto. Sappiamo che alcune delle nostre case sono state colpite. L’Ispettore (che è a Torino, in Italia) mi chiede di invitarvi alla preghiera, alla calma e alle dovute analisi per verificare il danno delle opere e non esporre nessuno ai pericoli”.

Di fronte a un evento simile è stato inviato anche un appello alla preghiera. “Pregate particolarmente per queste persone e per coloro che lavorano intensamente nei servizi di emergenza – prosegue –. Che sappiano essere testimoni di serenità, conforto e speranza. Continuiamo a ringraziare la Beata Vergine di Guadalupe per la sua protezione materna e a chiedere la sua intercessione per le vittime”.

Nelle prossime ore le opere salesiane saranno impegnate a fornire sostegno non solo materiale, ma soprattutto supporto spirituale e umano, alle tante persone che hanno perso la pace e la serenità.

Fonte: infoans.org

AddThis Social Bookmark Button
 
Content bottom cap