Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in /var/www/clients/client0/web62/web/it/includes/head.php on line 42 Il 1° settembre la Giornata mondiale per la cura del creato
English Français Italiano Espanol
Usted puede comprar Cialis o comprar Cialis generico online. Sin embargo, comprar cialis genérico online en España contrae algunos riesgos
Left cap
Right cap
Content top cap
NOTIZIE
NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra "Newsletter": ti invieremo periodicamente le principali notizie
captcha
scatfile.com

Il 1° settembre la Giornata mondiale per la cura del creato

E-mail Stampa PDF

30/08/2017

ecologismo-papa-francesco 1491993EVENTI - Si celebrerà ogni anno il primo settembre la Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato. Lo ha stabilito papa Francesco con una lettera inviata ai cardinali Peter Turkson e Kurt Koch, presidenti – rispettivamente – dei Pontifici Consigli “Giustizia e pace” e “Unità dei cristiani”. Si tratta di una giornata con carattere ecumenico perché nella stessa data la celebra anche la Chiesa ortodossa. Va detto che in Italia la Cei da dieci anni dedica proprio il primo settembre alla preghiera per la salvaguardia del creato. L'istituzione della Giornata è il primo frutto dell'enciclica Laudato si. L'auspicio di una giornata comune di preghiera di tutti i cristiani cattolici e ortodossi era stato formulato proprio alla presentazione del testo papale da parte della metropolita di Pergamo Zizoulas, in rappresentanza del Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo.

Nella lettera il papa cita infatti i contributi del Patriarca Bartolomeo e del Metropolita Ioannis alla Laudato si. Nel testo Bergoglio parla di “passione per la cura del Creato”, alimentata dal “ricco patrimonio spirituale” cristiano. Ed è per questo che i cristiani vogliono “offrire il loro contributo al superamento della crisi ecologica che l’umanità sta vivendo”. Poi riprende alcuni spunti dell'enciclica, soprattutto dove spiega che “la spiritualità non è disgiunta dalla natura, ma piuttosto vive in comunione con essa”. E sottolinea la necessità di una“conversione ecologica” a cui i cristiani sono chiamati, perché “vivere la vocazione di essere custodi dell’opera di Dio è parte essenziale” di una vita virtuosa. E sottolinea "essenziale" e non “opzionale o secondaria”, nell’esperienza cristiana. Bergoglio esorta tutti a considerarla una "preziosa opportunità" per chiedere perdono dei "peccati commessi contro il mondo in cui viviamo". 

Anche il risvolto ecumenico della Giornata viene indicato dal papa come una "occasione per testimoniare la crescente comunione" tra i cristiani. Bergoglio scrive che "In un tempo in cui i cristiani affrontano sfide identiche ed importanti”, è necessario “dare risposte comuni, per risultare più credibili ed efficaci”. L’auspicio, quindi, è che la Giornata possa coinvolgere anche altre Chiese ed essere celebrata “in sintonia con le iniziative” promosse dal Consiglio ecumenico delle Chiese. Al cardinale Turkson chiede di promuovere la Giornata non solo tra i cristiani, ma anche presso gli Organismi internazionali, sottolinenando dunque anche il carattere politico che intende assegnare ad essa.

Fonte: famigliacristiana.it

AddThis Social Bookmark Button
 
Content bottom cap