English Français Italiano Espanol
Usted puede comprar Cialis o comprar Cialis generico online. Sin embargo, comprar cialis genérico online en España contrae algunos riesgos
Left cap
Right cap
Content top cap
NOTIZIE
NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra "Newsletter": ti invieremo periodicamente le principali notizie
captcha
scatfile.com

Camilliani - Terremoto in Nepal: incontro del 14 giugno

E-mail Stampa PDF

06/06/2016

camillianiMESSAGGI - Care Consorelle e Cari Confratelli,

Sono passati ormai oltre 12 mesi dal terribile terremoto che ha colpito il Nepal lasciando oltre 850000 persone senza casa e lista di morti che è arrivata a oltre 9000 persone.

Un percorso nella paura, negli stenti e nella ricerca di un primo aiuto che ci ha portati come Camilliani ad essere presenti dopo 48 ore nelle zone più colpite dal terremoto.

Fino a qui una storia nota. Se vi scriviamo è perché avete risposto ad un nostro appello, avete creduto nel nostro servizio affianco ai più poveri e ammalati contribuendo economicamente alla nostro progetto in Nepal.

Ma cosa è successo in questi 12 mesi?

Con sincerità vi confessiamo che non è stato semplice. Ogni disastro ha una storia unica. La forza e l’impatto del terremoto può essere solo apparentemente la medesima, ma le lacrime, i sorrisi e le capacità di resilienza di ogni popolo sono uniche. E’ stata approvata la costituzione nazionale dopo anni di attesa, non senza tensioni. C’è stato per mesi un embargo non dichiarato che ha messo letteralmente in ginocchio il paese senza benzina e senza gas. Solo da qualche settimana sono state dettate le regole e gli strumenti per la ricostruzione.

Cosa abbiamo fatto?

Avremmo voluto mostrato i sorrisi dei bambini che ricevono i kit scolastici, o le foto dei primi interventi psicosociali, o condividere le prime storie di sostegno economico, ma ciò che possiamo raccontarvi ad oggi è solo (ma vi assicuriamo non è poco) la nostra presenza continua, il nostro cercare di costruire insieme le condizioni di una comunità piu forte e piu resiliente. Siamo stati accanto alla Chiesa locale in mezzo a mille contraddizioni e fatiche, ma cercando di leggere opportunità in ogni fatica.

Vicino alla gente più povera ed ammalata curando quando necessario, quando pioveva durante i monsoni nella tenda, facendo la fila quando c’era l’embargo non dichiarato aveva tagliato la benzina, e insieme con il network degli aiuti per cercare accordi importanti per il futuro del paese.

Negli ultimi mesi siamo stati basati a Sindhulpachok in uno dei distretti più colpiti dal terremoto. Essere li, ascoltare i bisogni, costruire percorsi possibili di collaborazione con ognuno dei villaggi destinatari del nostro aiuto.

Abbiamo scritto insieme al network il programma di intervento che guiderà gli aiuti fino al 2018. Siamo stati i coordinatori del programma psicosociale che accompagnerà il lavoro delle organizzazioni nei prossimi anni partendo dalla formazione dei formatori dei facilitatori psicosociali che saranno chiamati a leggere i bisogni ed orientare le persone in processi di aiuto.

Cosa succederà nelle prossime settimane?

Partiremo finalmente con la parte operativa del nostro programma, sicuri di non aver speso invano il tempo di condivisione, rispettando il passo degli ultimi. Partirà antro breve la prima parte del programma psicosociale coordinato dal nostro team.

Lavoreremo cercando di coniugare giustizia sociale ed intervento umanitario facendo insieme con le comunità nei quattro distretti stremati dal terremoto.

Cercheremo di continuare a lavorare per trasformare in realtà la frase di Papa Francesco “Il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.”

Cosa vi chiediamo?

Vorremo vederci per continuare a raccontarvi ciò che sta accadendo per condividere un percorso comune fatto non solo di risorse economiche, ma soprattutto per creare le condizioni di un lavoro comune fatto di riflessione nello spirito del Laudato Sii di Papa Francesco oltre che di azione.

Vi proponiamo di vederci il prossimo 14 giugno dalle ore 10 alle 12 presso la Curia dei Camilliani (piazza della Maddalena 53 00186 Roma).

Vi preghiamo di dare conferma della vostra presenza scrivendo una email a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Un abbraccio grato e fraterno


Padre Aristelo Miranda

Direttore Esecutivo

Camillian Disaster Service International

AddThis Social Bookmark Button
 
Content bottom cap