English Français Italiano Espanol
Usted puede comprar Cialis o comprar Cialis generico online. Sin embargo, comprar cialis genérico online en España contrae algunos riesgos
Left cap
Right cap
Content top cap
NOTIZIE
NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra "Newsletter": ti invieremo periodicamente le principali notizie
captcha
scatfile.com

Gesuiti: Africa, formazione e migrazioni

E-mail Stampa PDF

10/05/2016

togoFORMAZIONE - Africa, Formazione e Migrazioni sono stati i temi dominante nel mese di aprile. I nostri delegati europei per la formazione si sono incontrati a Monaco all’inizio del mese. Nel ricco ordine del giorno, si è discusso di come garantire agli scolastici e ai giovani sacerdoti che hanno una passione per il lavoro con i poveri e il desiderio di raggiungere coloro che “ai margini” la migliore formazione possibile. Certamente ci sono buone esperienze nel noviziato e durante la formazione, ma la nostra riflessione su questa esperienza può essere rafforzata. Inoltre, vi è la necessità di formazione specifica nel settore sociale, in modo che le persone abbiano le competenze giuste per servire con una compassione efficace.

La formazione è stata anche all’ordine del giorno dei Provinciali di Africa e Madagascar (JESAM). Ho partecipato al loro incontro in Madagascar dove hanno trascorso un po ‘ di tempo ad analizzare i Centri di Formazione della Conferenza JESAM e il modo migliore per pianificare il futuro.

La Commissio Mixta –  la Commissione congiunta delle due conferenze-si è riunita poco prima di quell’incontro JESAM. Ci siamo confrontati su come rispondere in modo profetico alla crisi di migranti e  rifugiati. Abbiamo un progetto congiunto a Malta, legato al JRS, dove un sacerdote africano ha lavorato a fianco di un scolastico europeo. Tuttavia, il numero di migranti e rifugiati che arrivano a Malta è andato diminuito; la proposta è che il progetto si sposti da Malta al fine di garantire la nostra presenza sulla frontiera di questa importante questione. Uno scolastico dello Zimbabwe Mozambico, Ashton Mugozhi, è appena arrivato in Europa per lavorare sul progetto e sarà affiancato da uno scolastico del Sud della Polonia, Tomasz Lipa.

Sempre alla Commissio, Festo Mkenda, dell’ Istituto storico dei gesuiti di Nairobi, ci ha dato una panoramica del lavoro dell’Istituto. E’ stato fondato alcuni anni fa, al fine di garantire che la storia dell’Africa venga scritta attraverso occhi africani. Si tratta di un’iniziativa promossa dal Padre Generale e riceve un sostegno finanziario da parte dei Provinciali d’Europa.

Un evento congiunto del JRS Europa e la rete delle scuole dei gesuiti di tutta Europa (JECSE) ha avuto luogo a Bruxelles dal 27-29 aprile. Si sono incontrati per guardare il raggio d’azione delle nostre scuole per migranti e rifugiati.

Vostro in Cristo,

John Dardis SJ
Presidente della Conferenza dei Provinciali europei

Fonte: news.gesuiti.org, 04/05/2016

AddThis Social Bookmark Button
 

Talitha Kum



VITA CONSACRATA
RIVISTE

SITI D'INFORMAZIONE

www.vatican.vaRadio VaticanasedosAgenzia Fides

Content bottom cap