English Français Italiano Espanol
Usted puede comprar Cialis o comprar Cialis generico online. Sin embargo, comprar cialis genérico online en España contrae algunos riesgos
Left cap
Right cap
Content top cap
NOTIZIE
NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra "Newsletter": ti invieremo periodicamente le principali notizie
captcha
scatfile.com

Catechesi mistagogica della XVI domenica del Tempo ordinario /B

E-mail Stampa PDF

17/07/2015

SPIRITUALITÀ - Don Francesco Dell'Orco, parroco della comunità "Stella maris", (Bisceglie - BAT in Puglia), propone, in occasione dell'anno della vita consacrata, una catechesi mistagogica domenicale con riferimenti alla Evangelii gaudium di Papa Francesco e al Magistero sulla Vita consacrata. Dice don Francesco: “Vorrebbe essere un piccolo dono per le persone consacrate, che tanto hanno contribuito nel mio cammino vocazionale".

“Gesù, Buon Pastore, è la nostra pace e il nostro riposo”


Convocati per la Pasqua settimanale, confessiamo la bontà di Dio Padre, nostro aiuto e sostegno, offrendogli con gioia nell’Eucarestia il sacrificio unico e perfetto che Cristo ha compiuto sull’altare della Croce per la redenzione del genere umano . Il Padre ci rende come cibo spirituale il sacrificio a lui offerto in rendimento di grazie , perché possiamo partecipare ai frutti pasquali.

Noi riceviamo i tesori della grazia di Dio, veniamo colmati della grazia dei santi misteri nell’Eucarestia, sacramento pasquale per eccellenza, per passare dalla decadenza del peccato alla pienezza della vita nuova . E’ il Padre che fa gustare alla sua Chiesa la presenza del suo Figlio nella Parola e nel Pane di Vita, “perché riconosciamo in lui il vero profeta e pastore, che ci guida alle sorgenti della gioia eterna” . Adoriamo con viva fede Gesù Cristo che con la sua passione, morte e risurrezione ha realizzato la riconciliazione dei giudei e dei pagani fra di loro e con Dio Padre, abbattendo il muro di separazione, creando “un solo uomo nuovo”, una nuova umanità che vive in Lui stesso.

Cristo è la nostra pace  perché per mezzo di lui possiamo presentarci al Padre in un solo Spirito . Grazie al battesimo, che ci ha incorporato a Cristo, rendendoci membra del suo Corpo, siamo la Chiesa, “sacramento o segno e strumento dell’intima unione con Dio e dell’unità di tutto il genere umano” .”Popolo radunato nel vincolo di amore della Trinità, corpo del Cristo e tempio vivo dello Spirito”, la Chiesa nel dialogo con il mondo è chiamata a testimoniare che in Dio Uno e Trino si trova il fondamento dell’unità della famiglia umana. Crediamo fermamente nella forza del sangue del Figlio del Padre e nella potenza dello Spirito Santo, con cui il Padre ha ricostruito l’unità della famiglia umana disgregata dal peccato . Rallegriamoci ed esultiamo perché siamo il gregge del Signore Gesù, che ci purifica nell’acqua battesimale, ci nutre alla mensa pasquale con il suo Corpo e il suo Sangue, fortificandoci con il sacro crisma nella confermazione.

Cristo, Buon Pastore, si prende cura di noi che siamo le sue pecorelle. Ci basta la sua grazia. Ringraziamolo perché ci fa riposare sui pascoli erbosi delle Sacre Scritture, rinfrancando la nostra anima, spesso stanca ed oppressa. Ci guida nel cammino della vita, sostenendoci nella fatica che si sperimenta nell’attraversare una valle oscura, immagine della dimensione notturna della vita rappresentata dai fallimenti, dalle sofferenze e dalla morte . Per un dono della grazia, anche la notte del dolore si apre alla luce pasquale del Figlio di Dio crocifisso e risorto . 

Come la comunità degli apostoli , anche noi nell’Eucarestia siamo riuniti attorno a Gesù, grande pastore delle pecore, Pastore dei pastori, Capo e Signore della Chiesa. E’ Gesù che ci convoca. Per non smarrire l’identità e la missione ecclesiale, non disertiamo le assemblee domenicali! La Chiesa continua il ministero di Gesù nell’unità di azione e di parola, annunciando il Vangelo e compiendo i gesti o segni della liberazione, della solidarietà, dell’amore . Durante l’intera  settimana in virtù del battesimo siamo chiamati a vivere e a proclamare la Parola di Dio .

Chiediamoci nella “sosta eucaristica”: compio davvero le opere della carità e diffondo con coraggio   il Vangelo? Come Gesù ci ha rivelato il Padre con gesti e parole intimamente connessi , così la Chiesa è chiamata a trasmettere fedelmente la Parola del Signore e celebrare i sacramenti della fede, “gesti della salvezza” . 


Leggi la catechesi completa

Don Francesco Dell'Orco
parroco della comunità "Stella maris"
Via Luigi di Molfetta,147
76011- Bisceglie – Bat

AddThis Social Bookmark Button
 
Content bottom cap