English Français Italiano Espanol
Usted puede comprar Cialis o comprar Cialis generico online. Sin embargo, comprar cialis genérico online en España contrae algunos riesgos
Left cap
Right cap
Content top cap
NOTIZIE
NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra "Newsletter": ti invieremo periodicamente le principali notizie
captcha
scatfile.com

#WEDECLAREPEACE – La dichiarazione di pace di tre giovani amici (un cristiano, un musulmano e un’ebrea)...

E-mail Stampa PDF

29/09/2014

MESSAGGI - “Insieme Cristiani, Musulmani e Ebrei dichiariamo la pace” ecco il nome italiano della campagna globale  #wedeclarepeace #ChristiansMuslimsJewstogether che unisce insieme tre giovani amici (Matteo, cristiano, Mohammed, musulmano e Rachel, ebrea), che hanno deciso di chiedere alle loro religioni di allearsi per la pace contro gli estremismi in tutto il mondo. La dichiarazione è tradotta in otto lingue e verrà lanciata lunedi 29 settembre insieme agli hashtag #wedeclarepeace #ChristiansMuslimsJewstogether

"Sono le nostre parole e insieme, noi, amici di tre religioni diverse, abbiamo deciso di scrivervi per promuovere la cultura del dialogo fra le fedi e per rendere più forte la nostra consapevolezza del vivere in pace come esseri umani e fratelli".

Rappresentativo dello stile e del messaggio è il logo creato per l'iniziativa, un fuoco stilizzato con il titolo "We declare peace". "Il fuoco ha rappresentato nelle olimpiadi antiche il simbolo della pace nel mondo allora conosciuto - spiega Matteo Laruffa, uno dei tre - rappresenta anche l'alleanza fra città-stato, rappresenta il calore umano, la luce, il mettersi insieme intorno a un problema (come fare un focus group). La scritta bianca del nome è in un carattere che indica la fragilità della pace, equilibrio difficile e sempre precario".

I tre giovani condannano i "nemici della pace" e fanno i nomi di "chi uccide e predica il male contro le nostre fedi: L’ISIS, in Iraq e Siria, Al-Qaeda, in tutto il mondo, I combattenti cristiani di Anti-Balaka e il gruppo musulmano Séléka, nella Repubblica Centro Africana, Boko Haram, in Nigeria, Il Movimento 969, in Burma".

Il messaggio che insieme vogliono trasmettere è chiaro e dettagliato: "Noi dichiariamo la pace, come amici e credenti di fedi diverse, e dichiariamo che ogni forma di violenza è sempre incompatibile con la religione!"

Papa Francesco ha dichiarato in Albania: "Nessuno pensi di poter farsi scudo di Dio mentre progetta e compie atti di violenza e di sopraffazione. Nessuno prenda a pretesto la religione per le proprie azioni contrarie alla dignità dell'uomo e ai suoi diritti fondamentali, in primo luogo quello alla vita ed alla libertà religiosa di tutti!".

E ecco le parole dei tre giovani di #wedeclarepeace: "Ovunque e ogni volta che un essere umano muore per mano violenta in nome della fede, tutta l’umanità arretra, ne perde qualcosa e diventa peggiore di come potrebbe essere".

Partono con il desiderio di contagiare la Rete tramite gli hashtag in diverse lingue:

per l'inglese saranno #wedeclarepeace #ChristiansMuslimsJewstogether

e per l'italiano #insiemeCristianiMusulmaniEbrei #dichiariamolapace

Maggiori info su www.wedeclarepeace.org

AddThis Social Bookmark Button
 
Content bottom cap